Progetto Emergenza Ucraina #Farebenecomune

Progetto Emergenza Ucraina #farebenecomune

Il progetto Emergenza Ucraina fino a qui realizzato è in risposta ai bisogni dei profughi ucraini presenti sul territorio di Pavia e comuni limitrofi afferenti al Consorzio Sociale Pavese.
Si tratta di una prima azione di un progetto più grande: si è stabilito di intervenire in primo luogo con azioni rivolte ai bambini per consentire loro momenti di socializzazione anche al termine dell’anno scolastico.
È stato semplificato il loro inserimento nei Grest parrocchiali privilegiando quelli in prossimità degli istituti scolastici frequentati, per mantenere i rapporti relazionali con i compagni.
Con i contributi è stati possibile finanziare le rette di 36 bambini di 34 nuclei familiari, uno dei quali inserito presso il centro estivo del Circolo Acli La Torretta APS perché troppo piccolo per i grest parrocchiali.
L’attività si è svolta in maniera molto fluida grazie a un lavoro di comunicazione via e-mail e attraverso il passaparola realizzati con l’attivazione della rete del territorio, sostenuta particolarmente da Caritas Pavia e da CSV Pavia. Le parrocchie e i volontari hanno facilitato l’incontro con i nuclei familiari e la loro presa in carico, che ha permesso una mappatura dei bisogni.
È stato realizzato un servizio di mediazione presso i GREST di Sacra Famiglia e di Sant’Alessandro, per la presenza di un bambino con disabilità e di un gruppo consistente di minori.
La presa in carico ha rilevato una richiesta di tutti i 34 nuclei per i buoni spesa (per oltre 90 persone), 16 richieste di accompagnamento alla ricerca lavoro, 13 richieste di corsi d’italiano (adulti e bambini), 3 richieste di bonus farmaci, 3 richieste di mediazione, 4 richieste di sostegno per l’iscrizione dei bambini a scuola, 3 richieste di traduzioni, 5 richieste di attivazione del bonus profughi e 6 accompagnamenti alla ricerca casa.