Circolo ACLI Mulino di Suardi

 Via Marconi n° 48 Suardi (PV)


Pier Francesco Damiani

Presidente

Massimo Perotti

Consigliere

Fiorentina Gallotti

Consigliere

Graziano Ballarin

Consigliere


100

iscritti


Programma 2017

Organizzare eventi cultural-gastronomici sui temi: diritti dei migranti; diritti dei minori; agricoltura sociale; tutela dell’ambiente e della natura; cibo buono, pulito e giusto; amicizia e cooperazione internazionale.

Partecipare a sviluppare il lavoro di rete con gli altri Circoli Acli della Provincia, in particolare con i Circoli dell’area Lomellina.

Organizzare iniziative in collaborazione con US Acli per sviluppare occasioni di incontro e partecipazione tra i giovani ed adolescenti del territorio


Storia

Il nostro Circolo si è costituito nel maggio 2011 in connessione con le attività educative e di sensibilizzazione della Comunità Mulino di Suardi, una Casa-Famiglia che ospita minori stranieri non accompagnati e minori italiani in stato di bisogno o a rischio di emarginazione. L’attività del Circolo è stata in particolare finalizzata a promuovere iniziative finalizzate a sviluppare collaborazioni con le realtà del territorio (Associazioni di volontariato, Associazioni etniche e multietniche, Parrocchie, Gruppi giovanili formali e non, altri Circoli Acli, ecc.) ed a promuovere occasioni di riflessione e partecipazione su temi quali: diritti dell’infanzia ed adolescenza, tutela dell’ambiente, amicizia e cooperazione internazionale.

Il Circolo Acli Mulino di Suardi è ospitato presso il Laboratorio di cucina e di educazione al gusto della Comunità educativa Mulino di Suardi. È stato ricavato nella ex stalla di una tipica cascina lomellina, trasformandola in un accogliente salone ristorante ove dare vita ad occasioni di incontro, convivialità ed amicizia. Affiancato alla locanda vi è un ampio orto a coltivazione biologica che fornisce alla cucina alimenti di qualità, buoni, puliti, giusti e davvero a chilometro zero. Si può poi godere dell’aia dove suonare e ballare e di un bel campetto di calcio ed uno di pallacanestro. A disposizione anche biciclette per gite in campagna e lungo il Po.

Noi riteniamo che il cibo sia un grande esempio del dialogo tra le genti e le diverse culture e sia viva testimonianza del legame che stringe gli uni agli altri: i popoli, la natura, le economie e le società di cui è ricca la terra. Desideriamo quindi creare attorno al cibo ed alla dignità del lavoro dei contadini e dei cucinieri, occasioni per stare insieme, riflettere, conoscere e ri-conoscerci.

Presso il Circolo si promuovono eventi cultural-gastronomici ed incontri con testimoni di particolare interesse. Sono stati ospiti di questi incontri don Andrea Gallo, gli scrittori Daniele Biacchessi e Umberto De Agostino, l’artista Marco Lodola, i musicisti Ellade Bandini e Maurizio Carugno, la storica Renata Crotti, ecc.

I volontari del Circolo partecipano alla vita della Comunità educativa anche garantendo esperienze formative presso i Laboratori formativi della Comunità.

Presso il Circolo sono stati ospitati numerosi incontri a cui hanno partecipato altri Circoli Acli della Provincia ed anche Assemblee delle Acli Regionali.